Comunicati Stampa

Prelievo con il sorriso: il nuovo video di AIBWS realizzato da RACOON STUDIO

marzo 22, 2019 | by admin


Dalla collaborazione tra AIBWS ODV (Associazione Italiana Sindrome di Beckwith-Wiedemann) e Racoon Studio nasce il video “Prelievo con il sorriso” con lo scopo di sostenere i bambini al momento del prelievo del sangue.

Per tutti i bambini affetti da BWS (ma non solo) il prelievo del sangue è fondamentale ma si sa non piacevole. A rendere il tutto più semplice arriva in loro soccorso Biwy, una farfalla monarca, che li trasporta in un mondo fantastico e li accompagna durante tutto l’iter spiegando loro come funziona la procedura. Al loro ingresso in ospedale, Roby e Melissa, i piccoli protagonisti della storia, sono ovviamente spaventati. Ecco che all’improvviso, mentre sono seduti in sala d’attesa, appare Biwy che starà al loro fianco durante tutto il tempo necessario per il prelievo. Parla con loro, gli sta vicino e alla fine li accompagna all’uscita tra le braccia di mamma e papà.

Monica Bertoletti, Amministratore di AIBWS ODV dichiara: “La sindrome di Beckwith-Wiedemann espone i soggetti affetti ad un rischio oncologico aumentato soprattutto in età pediatrica. Per questo motivo i bambini sono sottoposti a controlli preventivi trimestrali che prevedono in particolare un prelievo ematico. Tale frequenza comporta un carico emotivo  e un disagio intenso sia per i bambini sia per i genitori. L’idea del video è nata proprio allo scopo di alleviare tale disagio che però può interessare qualsiasi altro bambino che per diversi motivi debba sottoporsi ad un prelievo del sangue. Abbiamo pensato quindi che potesse risultare utile a TUTTI i bambini che vivono questa esperienza e da ciò l’intento di non nominare la sindrome durante il video.”

Il team di Racoon Studio ha lavorato sul brief dell’Associazione e da questa collaborazione è nato un video esaustivo ed emozionante.

Riccardo Galimberti, titolare di Racoon Studio, esprime grande soddisfazione per il progetto: “abbiamo sposato immediatamente la causa e accolto con gioia la richiesta di realizzare questo video per aiutare tutti quei bambini, non solo quelli affetti da BWS, che periodicamente devono affrontare il prelievo del sangue. Poter rendere la pratica più semplice e sostenerli ad affrontare il tutto con più serenità ci rende felici. Abbiamo pensato ad una animazione tradizionale dal linguaggio molto fluido e dinamico al quale sono abituati oggi i più piccoli

Cos’è la Sindrome di Beckwith-Wiedemann (BWS)

Sindrome genetica da iperaccrescimento cellulare. Caratterizzata da macrosomia, macroglossia, organomegalia e da onfalocele. I soggetti affetti hanno una maggiore predisposizione allo sviluppo di tumori a carico degli organi interni. Le caratteristiche cliniche presenti in gravità variabile nella bws sono circa 30. Praticamente impossibile trovarle tutte in un soggetto quindi il quadro clinico è variabile da caso a caso. La diagnosi è essenzialmente clinica, sulla base di due caratteristiche maggiori o una maggiore ed alcune minori, ma nell’80% dei casi è supportata da diagnosi molecolare positiva. Il 50% dei casi è associato a polidramnios in gravidanza, nascita prematura e macrosomia fetale. Frequente è l’ipoglicemia neonatale per la quale si richiede il monitoraggio stretto dei pazienti, anomalie ai padiglioni auricolari ed anomalie renali. A volte, i pazienti mostrano emiipertrofia (aumento di una parte o metà del corpo rispetto all’altra). La macrosomia e la macroglossia sono solitamente presenti alla nascita ma possono comparire anche più tardi. Il tasso di crescita scende intorno ai 7-8 anni d’età. Lo sviluppo psicomotorio, tranne nei casi di ipoglicemia neonatale non trattata o una particolare forma di anomalia cromosomica è, solitamente, normale. (Per maggiori informazioni http://www.aibws.org/)